Complimenti!

E tu chi sei?
Ciao, io mi chiamo Francesco Gabriele, e tu?
Io sono Ginevra Chiara. Che ci fai qui?
Sto controllando quei due tipi là.
Anche io! Sono abbastanza sicura che siano i miei genitori. O meglio, lo saranno.
Davvero? E perché lo saranno?
Beh, perché non sono ancora nata!
Neanche io allora, dato che sono qui con te. Però pensavo che fossero anche i miei genitori!
Strano!
Perché è strano?
Significa che sei il mio fratellino!

Può una coppia partita con il piede sbagliato riuscire a diventare una famiglia? Questo è l’interrogativo che accompagna i due piccoli narratori mentre commentano quello che stanno combinando mamma e papà. Sono schietti, acuti, pungenti come soltanto fratello e sorella sanno essere. Una storia in cui non si può dare nulla per scontato fino all’epilogo, costituito da certezze solide come il cemento impastato con le lacrime. Una famiglia in cui oggi si ride tanto perché ieri si è pianto tanto. Una bambina intelligente e sensibile. Un bambino allegro e con i reni capricciosi. Una mamma tenace. Un papà distratto (eufemismo). Questa è la loro storia.

Wow! Quindi alla fine siamo riusciti comunque a combinare un appuntamento?
Sono riuscita, ma sì, i nostri genitori hanno fissato il loro primo vero appuntamento.
Visti i soggetti, prevedo disastri…
20221119_211946
La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Ci sei quasi!

Stai per ricevere le prime pagine del libro "Prevedo disastri - Storia di come abbiamo salvato papà"!